Il motto di Valeria Filì è “affrettati lentamente”

Continuiamo a presentarvi i nostri speaker, e oggi è il turno di Valeria, Professoressa Ordinaria di Diritto del lavoro nell’Università di Udine e titolare degli insegnamenti di Diritto del lavoro e Diritto previdenziale nei corsi di laurea di Giurisprudenza. A TEDxUdine verrà a raccontarci del “tempo delle donne”. Trovate una piccola presentazione del suo intervento qui, mentre qui sotto trovate la nostra intervista, dove Valeria ci racconta la sua vita, veloce e frenetica, sempre in movimento, eppure sempre condita dalla consapevolezza di conoscere la rotta da seguire.
1) Qual è il rapporto che la tua vita ha col tempo?
La mia vita è una “corsa contro il tempo“! Corro sempre per ottimizzare il mio tempo: per lavorare al meglio delle mie possibilità, per essere una “brava” madre, per godere dei miei affetti, per trovare anche del tempo per me stessa.
Una buona organizzazione è fondamentale per poter incastrare tutto al meglio, non certo alla perfezione, ma almeno in modo che la “macchina da guerra” proceda senza intoppi.
Il tempo è un elemento essenziale del mio lavoro perchè il lavoro del professore universitario si fonda sulle scadenze e sugli appuntamenti: con gli studenti (esami e lezioni), con i colleghi (riunioni e commissioni), con le case editrici (per i saggi da pubblicare), con i finanziatori di progetti (per la consegna dei risultati delle ricerche).
2) Quanto secondo te la condivisione delle idee (e del sapere) è importante?
Viviamo nell’epoca della iper informazione e della post verità in cui tutto sembra sullo stesso piano, vero e falso, realtà e finzione. Ma così non è e non deve essere. Ci sono idee migliori di altre, ci sono affermazioni che possono essere provate e altre, viceversa, indimostrabili che richiedono un atto di fede; ci sono verità complesse e semplici bugie e proprio a queste ultime sempre più spesso ci si affeziona per pigrizia mentale e per paura di vedere messe in discussione le proprie certezze. Saper discernere è l’abilità più importante, specie nel mondo di internet e dei social media. Mantenere uno spirito critico e una autonomia di valutazione fondati sulla ragione e sulla logica sono processi essenziali per ciascun individuo per non trasformarsi in un acritico consumatore… tanto di beni e servizi quanto di idee.
Ecco allora che diffondere la cultura e il sapere, condividere le conoscenze e le idee sono azioni importanti e preziose per creare una comunità di pensatori, critici e attenti, che si confronta, che ragiona, che discute e che sogna … non lo stesso sogno che altri ci hanno venduto.
3) Ci racconti una “cosa strana” della tua gestione del tempo? 

La mia gestione del tempo è molto organizzata e pianificata … ma “a modo mio”. Mi sveglio anche prima dell’alba e finisco di lavorare a notte fonda … poi però ci sono momenti in cui decido che non ho voglia di fare niente: e non faccio niente! Vivo di emergenze e sempre di corsa ma decido io il ritmo e la direzione.

Sono vittima e carnefice al tempo stesso… e la cosa più strana è che: di questo sono contenta!

Mi chiedete una frase che mi rappresenti, bene, dunque, la mia è “Festina Lente“, una locuzione latina attribuita all’Imperatore Augusto che significa “Affrettati lentamente“!

TI È PIACIUTO QUESTO ARTICOLO?
CONDIVIDILO!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp

SFOGLIA GLI ALTRI ARTICOLI

Consapevolezza TEDxUdine - Damiano Cantone

Consapevolmente inconsapevoli

Quanto siamo realmente consapevoli di noi e della società in cui viviamo? E quanto siamo consapevoli della nostra realtà, delle emozioni, delle relazioni, dell’incapacità di

Leggi Tutto »